Carnivorous vulgaris, un notissimo animale!

Accelleratii incredibus e Carnivorous vulgaris
fotogrammi da Fast and Furry-ous (1949)

Non occorre che specifichi chi sono i due animali dell’immagine: impossibile non riconoscerli!

In inglese si chiamano Wile E. Coyote e Road Runner e forse non tutti sanno che nei cartoni animati più vecchi avevano anche un nome pseudoscientifico in latino maccheronico che veniva mostrato in sovraimpressione sotto al nome dei personaggi non appena ciascuno dei due compariva nella storia. I nomi sono elencati in Latin Names (Looney Tunes Wiki) e alcuni sono molto divertenti.

Overconfidentii Vulgaris e Disappearialis Quickius
fotogrammi da Zoom at the Top (1962)

Continua a leggere   >>

Ricicloni estivi di Ferragosto

Notizie: 1 Avvistata una pantera nel Cremonese, partita la caccia al felino   2 Più grande di una bici e di un cane, ho visto la pantera”  3 Cremona, avvistata una pantera vicino alla pista ciclabile, scatta l’allarme

Immancabile, come ogni estate, la notizia dell’avvistamento di una pantera in qualche campagna o periferia italiana. Ma non verrà mai catturata, nonostante accurate ricerche.

Silly season

Gli avvistamenti di fiere non sono un fenomeno esclusivamente italiano: se ne sente parlare anche nel Regno Unito nel periodo estivo. È la silly season, così chiamata perché nei media proliferavano notizie frivole o poco credibili (ora invece sono propinate tutto l’anno e il concetto di silly season sta diventando obsoleto).

Le pantere non sono gli unici animali protagonisti delle silly season: in Agosto con mucche, pecore, squali e grossi felini ce ne sono altri, con vari riferimenti tipicamente britannici.  

Continua a leggere   >>

In fragranza, nelle mutande

Notizia di cronaca locale:

Spacciatore colto in fragranza: 8 involucri di cocaina negli slip

Meglio non soffermarsi sull’interpretazione letterale del titolo e non domandarsi se le mutande dell’uomo potessero emanare un odore delicato ma intenso, come la biancheria fragrante di bucato, tale da attirare l’attenzione delle forze dell’ordine!

Ci si può però chiedere se colto in *fragranza sia una banale disattenzione del titolista oppure una sua più preoccupante ignoranza della locuzione in flagranza, la situazione che ricorre quando l’autore di un reato viene sorpreso nell’atto di commetterlo.

Continua a leggere   >>

La fashion blogger al top (of the pops!)

Mi ha molto divertita l’imitazione della fashion blogger e influencer Chiara Ferragni, fatta da Paola Minaccioni a Il ruggito del coniglio. È una presa in giro esilarante del tipico itanglese che ci si aspetta di sentire a Milano. Potete ascoltarla qui (da 23:50 a 27:50) o scaricare il podcast.

Il ruggito del coniglio Radio 2

Tra le tante frasi c’è anche “mi sono impegnata molto nella mia real life e ho cercato di raggiungere il top of the pop(s)”.

Continua a leggere   >>

Gattini pucciosi, alieni e cataloghi IKEA!

Ho trovato molto divertenti le pubblicità del nuovo catalogo IKEA che fanno il verso ai complottisti e ai programmi come Voyager (“Kazzenger”!).

Li trollano abilmente in tutti gli aspetti, anche lessicali, stilistici e di registro, come si può vedere in questo esempio, Alieni: ispirazione o cospirazione? 

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

Continua a leggere   >>

Occhiate, occhiatine e occhiatacce

Durante il G20 di Amburgo è diventata subito virale la reazione di Angela Merkel alla risposta in tipico stile mansplaining di Vladimir Putin:   

Attenzione: se premete il tasto YouTube icon vi verranno installati cookie di terze parti, siete avvisati!

Le didascalie in inglese evidenziano una delle tante asimmetrie tra lingue nel rappresentare gesti ed espressioni che ci sono familiari. Per descrivere la reazione di Merkel in inglese c’è un sostantivo, eye-roll, mentre in italiano dobbiamo ricorrere a una locuzione abbastanza lunga, alzare gli occhi al cielo, che non si presta a titoli o battute come in inglese e che in origine probabilmente aveva anche connotazioni religiose.

Continua a leggere   >>

Traduzione letterale, senza parole!

@terminologia segnale visto da un amico in un negozio di alimentari a Milano, pero' non capiamo il pittogramma.

L’insolita figura stilizzata nel tweet di @Paoblog appare sul distributore di biglietti numerati di un sistema eliminacode prodotto da un’azienda italiana.

Possiamo interpretare correttamente il pittogramma solo se riusciamo a risalire alle parole esatte che rappresenta. Sembrerebbe l’equivalente grafico di una traduzione letterale fatta da una lingua a un’altra usando la prima parola che si trova in un dizionario bilingue, con la differenza che qui è stata convertita in immagine l’accezione primaria di coda, “estremità posteriore del corpo di molti animali” (anziché “fila ordinata di persone in attesa”).

Continua a leggere   >>

Bradsplit, Brexpitt e Bradxit

vignetta di Matt, due strilli di giornale contrapposti: ANGELINA & BRAD SPLIT – TRUMP: ‘I’LL BUILD A WALL BETWEEN THEM’ vignetta di MATT

La notizia che Angelina Jolie ha chiesto il divorzio da Brad Pitt è irrilevante, però ne sono nati alcuni giochi di parole divertenti.

Gli hashtag più riusciti sono due:
#Bradsplit (o #Bradsplitt), che gioca con split, separazione;
#Brexpitt, che non solo fa pensare a un abbandono tumultuoso, come quello del Regno Unito dall’Europa, ma contiene anche la parola ex.

Continua a leggere   >>